Select Blast Vs Select W1, pagaia grande o piccola?

[ENG VERSION BELOW]

A guardare le varie pagaie disponibili c’è proprio da essere pignoli per vedere delle differenze  (oltre al colore…) eppure quando ci scambiamo le pagaie il feeling dei primi colpi è molto diverso… Evidentemente quindi, anche se non sembra, chi fa le pagaie non ci vende sempre la stessa cosa con colori diversi! Ora trovare quella giusta è un problema!

Uso da due anni una Select W1 in fiberglass (http://www.alpinaction.it/it/pagaie/7347-select-w1-wild-water.html), 194 taglia M, avevo voglia di cambiare, e volevo provare qualcosa di diverso.

DSCN0128.jpg

Select Blast in carbonio sopra, Select W1 in fiberglass sotto

Dato che la pagaia la dobbiamo impugnare, il feeling con il manico è la prima cosa da considerare, ogni marca ha i suoi manici, ed ogni persona ha i suoi gusti, personalmente non riesco ad usare i manici ergo con impugnatura larga ( cioè quasi tutti) soprattutto quelli della Werner e della Select, che sulle pale da play hanno dei manici in stile volante di autotreno. L’unico manico ergo con cui alla prima pagaiata mi sono trovato bene è quello della Kober, ma il prezzo proibitivo delle sue pagaie mi porta a farmi passare subito l’idea…

Anche per i manici dritti ogni marca ha le sue caratteristiche: ovalizzatura del manico o osso di seppia, ovalizzato solo a destra o da entrambi i lati, finitura liscia o ruvida… impossibile scegliere a priori devi provarle.

Dopo aver provato varie pagaie le mie mani preferiscono il manico dritto della Select. Ovalizzatura da entrambi i lati, molto simile ad un osso di seppia ma più “appuntito”, si sente bene sotto alle dita quando la pala è nella posizione corretta. Finitura del manico liscia e lucida, sembra strano ma secondo me il lucido ha un grip molto migliore sulle mani bagnate.

Sciolto il problema del manico, per cui volevo rimanere in casa Select, c’è da decidere cosa attaccare alle estremità di questo manico. Usavo la W1, pala da play con la foglia abbastanza corta, larga e asimmetrica, misura abbastanza corta 194, e pala di taglia media (circa 640 cm2).

Per cambiare quindi ho deciso per 197 in lunghezza, pala large (702 cm2), modello Blast. Ero indeciso tra la Blast e la Warrior, ma una bella offerta mi ha fatto propendere per la prima. (http://www.alpinaction.it/it/pagaie/7357-select-blast.html)

Pagaia in mano e, complice la secchezza dei fiumi italiani, direzione campo slalom di Ivrea.

La Blast è stata pensata come pala da slalom / creeking, ha la classica forma delle pale da creek (Werner Power house per capirci), mi aspettavo una pala potente e progressiva.

Così infatti ho trovato la Blast, ho portato anche la W1 per un confronto diretto tra le due pale, La Blast è decisamente morbida: entra in acqua come un coltello e la presa è potente, ma molto progressiva. Provate subito una dopo l’altra, quando si immerge la W1 si sente la pala che ha subito tutta la potenza e rimane “aggrappata” all’acqua, mentre la Blast offre una potenza superiore ma in modo più morbido e progressivo ed è più libera e fluida nel muoversi nel cambio di assetto. Questo non vuole dire che è meglio o peggio, è semplicemente diverso, come è diverso il modo in cui queste caratteristiche ti indirizzano ad usare la pagaia.

Ho trovato che con la W1 mi sentivo molto più agile, immergevo ed estraevo la pala velocemente e avevo sempre il colpo pronto. Usando la Blast invece tendevo a tenere la pala sempre in acqua e ad usarla per fare delle correzioni. Dove con la W1 avrei fatto una circolare veloce, con la Blast avrei sfruttato la grande superficie per agganciare o timonare. La Blast insomma mi portava ad essere più tecnico e fluido, la cosa mi è piaciuta molto.

DSCN0101.jpg

Come qualità costruttiva ritengo la Select sia ottima. Dopo 2 anni di utilizzo la mia W1 non ha perso 1cm di lunghezza, è infatti molto spessa e rigida, la Blast ovviamente sarà più fragile, è altrettanto spessa ma il carbonio sicuramente si usurerà di più.

Ovviamente la potenza della Blast è maggiore, ma ricordiamoci che usavo la pala L in 197 contro una M in 194 della W1, la potenza non dipende in questo caso dal modello, ma dalla taglia.

Riassumendo sono due pale molto differenti, infatti intendo tenerle entrambe, nei fiumi con tanta acqua dove c’è da tenere la linea e avere potenza userò la Blast, nei creek con poca acqua e molto pendenza userò la W1 in modo da avere subito tutta la potenza, agilità e una resistenza agli impatti maggiore.

 

Puoi trovare la gamma delle pagaie Select da Alpin Action:

W1: http://www.alpinaction.it/it/pagaie/7347-select-w1-wild-water.html

Blast: http://www.alpinaction.it/it/pagaie/7357-select-blast.html

Warrior: http://www.alpinaction.it/it/pagaie/8694-select-warrior.html (pagaia da creek un po’ più grande della Blast e maggior galleggiabilità data dal foam centrale)

Pulse: http://www.alpinaction.it/it/pagaie/6785-select-pulse.html (pala grande da play di grandi dimensioni con foam all’interno)

Impact: http://www.alpinaction.it/it/pagaie/6784-select-impactwild-water.html (ottima pala come qualità/ prezzo per chi inizia)

 

Continua a leggere